Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
17 maggio 2009 7 17 /05 /maggio /2009 11:33


TACCHIVenerdì scorso mi sono presentata all’ennesima festicciola di compleanno di una compagna di scuola di Alessandro infilata in un paio di sandali col tacco. In classe di Alessandro ci sono 27 bambini, praticamente c’è un bimbo da festeggiare ogni due settimane. In sostanza il mio stipendio si dissolve nell'acquisto di  regalini di compleanno, ma ci sono cose peggiori nella vita, tipo accendere la televisione e doversi ciucciare l'ennesimo tronista, quindi finisco diplomaticamente sul lastrico pur di far contento Alessandro. Dall’inizio dell’anno non abbiamo perso una sola festa.

Ma sto divagando, il punto non è questo. Dicevo: mi presento con un paio di sandali con il tacco e subito partono le frecciatine: “Ma tu non sei la mamma che non mette mai i tacchi? Ma ci sai camminare su quei trampoli?”

Ma come no, cavolo! Certo che ci so camminare! Non è che posso trascinarmi sempre dietro l’etichetta di donna perennemente in ballerine soltanto perché ho scritto un libro che si chiama “ Le mamme non mettono mai i tacchi”.

Staccata è solo un nick name, mica una filosofia di vita! E poi Ale si è calmato, non ho più bisogno di correre da una parte all’altra dell’universo per evitare che combini uno dei suoi soliti casini… Questo ho detto un istante prima di precipitare dai miei 12 cm di tacco. Per fortuna sono franata addosso a un omaccione nerboruto che è riuscito a sostenermi con facilità. E quindi le ossa delle caviglie sono ancora tutte più o meno al loro posto.

Se fossi precipitata su uno dei bambini adesso sicuramente non sarei qui a raccontare scemenze su questo blog, ma ammanettata ad ammuffire in un' umida cella per aver involontariamente ucciso un bimbo innocente. Il mio deretano sarebbe capace di soffocare un rinoceronte, figuriamoci 20 chili scarsi di nano/a.

Oggi pomeriggio dovremo partecipare a un’altra festicciola (ricordate? Ce n’è almeno una ogni due settimane). Superfluo dire che ho già tirato fuori  un paio di infradito tacco zero.

Questo per evitare omicidi colposi, anche se involontari. Gnappa, sì. Ma con la fedina penale pulita. E soprattutto felice: sui tacchi ci so ancora camminare, ma dopo un’oretta le mie stanche ossa di quasi quarantenne iniziano a chiedere vendetta al cospetto di Dio. Meglio accontentarle; lascio la seduzione a chi deve ancora incastrare il suo pollo.

Il mio l’ho circuito quasi dodici anni fa. Apparentemente non se ne è ancora pentito. Apparentemente…


Condividi post

Repost 0

commenti

anonimo 06/15/2009 10:45

È sempre interessante scoprire il punto di vista de "l'altra parte della barricata".
Per ragioni pseudofreudiane fin troppo banali, io sono tra i tanti maschietti che resta invariabilmente attratto da chi, sprezzante delle altezze, affronta il mondo dall'alto dei suoi tacchi nuovi.
E trovo significativo che, una volta che ne parlai sul mio blog, scatenai involontariamente una ridda di commenti mai vista...
Forse c'è dietro più di quanto non sembri! ;)
Ciao e complimenti per il blog.
CyberLuke

staccata 05/26/2009 17:27

Cara valu85, la soluzione prospettata mi sembra ottima! Lo so che sei altissima, visto che ci siamo conosciute. Confermo che se Valentina indossasse i tacchi riuscirebbe sicuramente a spegnere i lampioni!

valu85 05/26/2009 15:44

Il pollo l'ho già accalappiato,è vero, ma non ho comunque messo MAI i tacchi in vita mia. Sarà che sono già alta di mio e non ci tengo a "spegnere i lampioni",come direbbe la mia Mammina!
Baci! ^_____-
Ps. Una soluzione possibile sarebbe quella di indossare i tacchi solo a patto di avere sempre con se un omaccione nerboruto. Che ne pensi? XDDD

barbaraesse 05/21/2009 21:32

Grande Luana! Io sostengo il tuo tacco zero, forse perchè anche io il mio pollo l'ho già acchiappato... il tuo Alessandro è proprio un birichino, ti riempe di complimenti eh? Semplicemente fantastico... Un bacio

enricafreedom 05/21/2009 21:26

brava! infradito forever! ... e sta arrivando la stagione in cui soffrirò le piaghe e i tacchi con aggiunta di caldo... ma non posso proprio presentarmi in ufficio in infradito sigh!

Chi Sono

  • : La Staccata
  • La Staccata
  • : Luana Troncanetti, scrittrice per caso, schiava devota dell'ironia, grafomane incallita e mamma strafelice di Alessandro, aka Superboy. Nel 2009 ho vinto il Premio Massimo Troisi per la scrittura comica e sono ancora qui a disegnare cerchietti in un angolo e a chiedermi: "Ma che s'erano pippati quelli della giuria?"
  • Contatti

Sneakers o tacco 12? Scegli il tuo banner!

Mamma staccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

mamma taccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

Bogo Approved Blog

bogo approved blog   

Archivio

I miei libri

More about Enciclopedia degli scrittori inesistenti More about Le mamme non mettono mai i tacchi More about Aggiungi un porco a favola More about Tris di risate More about Se mi lasci non male More about Hai voluto la carrozzina?