Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
30 agosto 2009 7 30 /08 /agosto /2009 07:47
bicicletta


La vacanza nel paesino dimenticato dalle infrastrutture ha prodotto qualche gradevole novità per mio figlio.

Ha imparato ad andare in bicicletta senza rotelle, grazie ai preziosi insegnamenti della cuginetta appena un anno più grande di lui. Una gnappa di 6 anni e mezzo ha insegnato in meno di cinque minuti al nano come si freccia a venti km all’ora.

Così, a braccio, io ricordo di aver imparato soltanto dopo una scrupolosa procedura più o meno pazientemente attuata da mio padre, che non è un uomo famoso per la sua tolleranza. E avevo come minimo sei anni, il pericolo non è mai stato il mio mestiere.  La vicenda, per quanto mi riguarda,  si è svolta più o meno in questo modo:

1 -  Un bel giorno d’estate, avrei frequentato a breve la prima elementare, papà ha tolto una delle rotelle.

2-  Dopo due giorni di goffi tentativi, ha deciso di sollevare appena la seconda rotella dal terreno.

3 – Nonostante un paio di corse al pronto soccorso ha deciso che fossi più o meno pronta.  Ha quindi smontato l’altra rotella.

4 – Dopo un numero imprecisato di ruzzoloni e paterni incoraggiamenti del tipo: "Sei proprio tonta, appapà!” mi ha quindi abbandonata al mio destino: pallida, incerta, dolorante, ho coraggiosamente continuato a provare fin quando non è avvenuto il miracolo, grossomodo quando ero ormai a metà della terza elementare.

Questo invece è quanto è accaduto ad Alessandro:

Cuginetta: “Tranquillo Ale, pure se non ci sono le rotelle ti insegno io.”

Ale: “Sto tranquillo, sto tranquillo. Basta che mi tieni un attimo.”

Cuginetta: “Ecco, bravo, vai dritto così. Piano, non correre troppo.”

Ale: “Ma io sono il figlio del vento! Guarda, adesso faccio i dritti, poi imparo le curve.”

E dopo cinque minuti di dritti, ha imparato a fare le curve conquistando di diritto il titolo di istruttore di bici. Un paio di giorni dopo ha a sua volta insegnato l’arte a un suo amichetto. Superfluo dire che anche l’altro nano ha imparato in cinque minuti. Ma che c’hanno ‘sti bambini? Sarà colpa dell’inquinamento?

Ha imparato a giocare a scopa, acquisendo così un ulteriore strumento per esercitare la sua attività di baro professionista ( ricordate la storia dello scarabeo?). Così, secondo le sue personalissime teorie 5+2 fa 8 e in alcuni casi i bicchieri ( le coppe) fanno punto esattamente come i soldi ( le denara). Ovviamente la regola dei bicchieri vale soltanto per lui. Guai poi a soffiargli il sette bello, è capace di amputarti un avambraccio a mani nude.

E io, seppure beandomi dei piccoli progressi del mio cucciolo, continuo a pensare che stia crescendo troppo in fretta. Ma questo è il pensiero ricorrente di qualsiasi madre degna di questo nome, persino quando accompagna il pargolo ormai quarantenne all’altare e lo consegna di malavoglia alla megera infagottata di tulle bianco che ha avuto la sfrontatezza di strapparlo alle sue amorevoli braccia…  L’unica consolazione che la tiene ancora in vita è il pensare che lei non ha mai vissuto il giorno in cui ha imparato ad andare in bici senza rotelle o a barare a scopa.  E va faticosamente avanti, trascorrendo la sua esistenza di suocera cibandosi di queste subdole soddisfazioni…


Condividi post

Repost 0

commenti

fiocco72 09/01/2009 09:36

Il mio piccolo ha imparato anche lui da solo intorno ai 4 anni...è vero crescono troppo in fretta. Un abbraccio.

MammaCattiva 08/30/2009 13:37

Il massimo giocare a scopa con un baro!
Bentornata Staccata! Mi mancavi!

APpevEHDG 08/30/2009 11:05

Grande! E' sempre, TROPPO IL MIGLIORE!
A.

Chi Sono

  • : La Staccata
  • La Staccata
  • : Luana Troncanetti, scrittrice per caso, schiava devota dell'ironia, grafomane incallita e mamma strafelice di Alessandro, aka Superboy. Nel 2009 ho vinto il Premio Massimo Troisi per la scrittura comica e sono ancora qui a disegnare cerchietti in un angolo e a chiedermi: "Ma che s'erano pippati quelli della giuria?"
  • Contatti

Sneakers o tacco 12? Scegli il tuo banner!

Mamma staccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

mamma taccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

Bogo Approved Blog

bogo approved blog   

Archivio

I miei libri

More about Enciclopedia degli scrittori inesistenti More about Le mamme non mettono mai i tacchi More about Aggiungi un porco a favola More about Tris di risate More about Se mi lasci non male More about Hai voluto la carrozzina?