Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
9 maggio 2009 6 09 /05 /maggio /2009 07:15
mortacci


L’hanno vista in tanti. Io no, non mi è ancora capitato perché guardo pochissimo la TV. Solo di sera, se non  stramazzo prima con la bolla al naso come nei cartoni animati giapponesi. Me ne hanno parlato in molti, soprattutto le mamme, sdegnate dalla questione.

Premetto che io sono di Roma. Non dormo all’ombra del Colosseo da 7 generazioni perché quello è un pedigree che possono sfoggiare in pochi, ma la mia famiglia si è installata nella capitale da un numero di decenni sufficienti a fare di me una romana d’adozione DOC.

Appartengo a una tribù bizzarra: mezzosangue calabrese-marchigiano ed è forse questo mio essere meticcia che mi porta, da sempre, a saltare sulla sedia ogni volta che qualcuno dice quella parolaccia.

E’ di pessimo gusto, ma nell’immaginario collettivo associarla alla romanità è diventata una triste consuetudine. Dobbiamo ringraziare i film di Bombolo e “der Monnezza” o quelle pellicole di cassetta dove il romano ti saluta con un buongiorno inframezzato da un paio di morta...tanto per gradire. 

Io sarò arrogante, peccherò nel dire che ho un intelletto che va oltre, ma le parolacce non mi fanno ridere. Sono e rimangono quelle: parolacce, fini a loro stesse.

Ma qualche mente lucida ha pensato bene di introdurre quella parolaccia in uno spot che va in onda anche in fascia protetta. E ho potuto constatarne i risultati proprio ieri mattina.

Ale stava lavando i dentini. Gli è caduto il dentifricio nel lavandino e sereno come se stesso dicendo “per dindirindina” ha tuonato un sonoro “ ma li morta…..tua!” con un vocione da diciassettenne. Sono caduta a faccia avanti nel bidet, chiedendomi come accidenti fosse possibile che un bimbo di 5 anni, che vive in una famiglia dove lo si rimprovera anche se gli scappa uno “stupido”, potesse esprimersi in modo tanto sboccato.

La risposta me l’ha fornita qualche ora dopo la mia amica Ester, durante una telefonata.

“L’hai vista la pubblicità?”

“Quale?”

“Quella dove alla fine dicono ma li morta….”

“Scherzi?”

“No, sono serissima.”

“Avrai capito male...”

“A Luà, sò de Roma, come faccio aaa avè capito male?”

Già. Deve averla compresa benissimo anche Alessandro. E ora tremo ogni volta che gli scivola qualcosa dalle mani o che sbatte contro un mobile.

Grazie TV!

Mi verrebbe da esclamare “ ma li mortac… vostri” ma sono troppo educata per farlo.


Condividi post

Repost 0

commenti

staccata 05/12/2009 19:35

Cara ilmaredentrome, sei riuscita a resistere per tutta la durata dell'intervista senza stramazzare al suolo? Grandiosa, tu si che sei una donna dalle mille sorprese!
Comunque grazie, sei veramente troppo gentile!

ilmaredentrome 05/12/2009 18:52

ho ascoltato la tua "chiaccherata con Costanzo" e devo sicuramente dirti che sei veramente una persona molto simpatica, dalle mille sorprese!

ilmaredentrome 05/12/2009 18:41

no, mia cara Luana, non è possibile e ti capisco perfettamente!

staccata 05/12/2009 13:06

E già, mio caro mondopapy nonchè compaesano. Oltre al dover fare attenzione al "contorno" di parlatori sporchi, noi genitori romani dobbiamo pure combattere contro il nostro accentaccio che molti trovano simpatico.
Anche a me piace, quando è romanesco, non quando è romanaccio.
La sfumatura sembra sottile ma è in realtà enorme...
Per intenderci: il grande Alberto Sordi parlava il romanesco, Claudio Amendola parla il romanaccio. E non è una differenza da poco!

Mondopapy 05/12/2009 12:41

Sfuggita anche a me...
Forse ti hanno sentita tuonare e l'hanno tolta??? eh eh!
Comunque mia figlia ne impara di peggio a scuola....
Così come a parlare in romanaccio emulando il personale scolastico, maestre comprese....
Si insomma, per dire che la televisione è pessima ma anche il contorno non è che sia meglio eh!

Chi Sono

  • : La Staccata
  • La Staccata
  • : Luana Troncanetti, scrittrice per caso, schiava devota dell'ironia, grafomane incallita e mamma strafelice di Alessandro, aka Superboy. Nel 2009 ho vinto il Premio Massimo Troisi per la scrittura comica e sono ancora qui a disegnare cerchietti in un angolo e a chiedermi: "Ma che s'erano pippati quelli della giuria?"
  • Contatti

Sneakers o tacco 12? Scegli il tuo banner!

Mamma staccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

mamma taccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

Bogo Approved Blog

bogo approved blog   

Archivio

I miei libri

More about Enciclopedia degli scrittori inesistenti More about Le mamme non mettono mai i tacchi More about Aggiungi un porco a favola More about Tris di risate More about Se mi lasci non male More about Hai voluto la carrozzina?