Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 giugno 2012 3 06 /06 /giugno /2012 16:17

DSC_0088.jpg

Quando ho spiegato a Superboy che avrei curato (anzi: che avremmo curato, ammesso che l’idea gli garbasse) una rubrica di recensioni di libri per bambini su  Genitori Crescono , gli ho chiesto se ricordasse chi è Silvia, che assieme a Serena cura uno dei più intelligenti spazi Web dedicati alla genitorialità.   

"Certo ma', è quella che ha fatto il viaggio in treno da Milano con noi quando siamo andati da zia e tu poi sei andata a teatro a vedere Mamma che ridere!"

"Ahemmm... Sì, lei..." (come stratacacchio te lo ricordi, che sono passati due anni?”)

"Quella alta, con gli occhiali, simpatica donna… Ci hai fatto pure la presentazione  della carrozzina , vero?"

"Si, tesoro, lei. Ci siamo conosciute su Internet ma adesso siamo amiche sul serio, mica solo virtuali. Di mestiere fa l'avvocato, però ha anche un blog fichissimo assieme a un’altra mamma che vive in Svezia e si chiama Serena. Parlano di mamme e papà. E di bambini, naturalmente. Si chiama “Genitori Crescono”. Mi hanno chiesto se volevo…(bla-bla-bla)… e ho pensato che fosse carino farla assieme questa cosa, che ne pensi?"

"Uuuuuuh! Fico il titolo... E quindi io sarò un membro importante di questo blog. Un protagonista... oppure un antagonista (antagonista de che??? Disimpiaccialo quel cervellino, di tanto in tanto). Un personaggio, no? Uno importante, cavolo! Faccio le recensioni, io!"

OMMMIODDDDDDDIO! Dove l'avrà raccattata tutta 'sta vanagloria?

"Sì, luce dei miei occhi. Diciamo che la recensione la fa mamma, poi ti faccio due tre domandine sul libro in questione e tu mi dici la tua, ok?"

"Ma insomma... Figurerò o no in un blog importante? Perché allora lo dico a tutti i miei amici e alle maestre! Ooooh, se glielo dico!".

Ecco, Genitori Crescono, non che vi servano nuovi lettori, per carità… Sappiate però che, qualora le visite dovessero impennarsi di un ricco 30%, il merito non sarà certamente mio. Partorire un logorroico implicherà pure le stigmate alle orecchie, ma comporta anche i suoi porci vantaggi…

"Sì. Sì. Sarai un critico letterario. Un autentico pioniere nel campo delle recensioni bambinesche. Il guru delle recensioni di libri per bambini. L’Onnipotente Recensore Nano. Va bene così?" (almeno ti zittisci. Poi il tuo psichiatra sentenzierà che il deliro d’onnipotenza te l’ho scatenato io alla modica cifra di 200 Euro a seduta. Tanto dare la colpa alla madre di uno psicotico è un classico, no?).  

"Benissimo. Grazie. Dì alla tua amica Silvia che per me sarà un onore partecipare a questa iniziativa. Pure se non mi paga. Perché mica ci pagano, verooooooo?"

No, bimbo avido, ma è come se lo facessero. Silvia e Serena mi consentono di fare una cosa splendida assieme a te. E, anche se Silvia non lo ammetterà mai davanti a testimoni (mica si è laureata in Giurisprudenza perché Scienza dell’Acconciatura Per Vongole Calve era una facoltà troppo elitaria, che credi?), so benissimo perché mi ha proposto di curare questa rubrica. Il motivo te lo sussurro in un orecchio… Però, figlio mio, tieni la bocca chiusa e soprattutto le manine ferme: se ti ripizzico a lanciare status a cacchio con informazioni personali sulla mamma, giuro che ti ribalto. Il Web è piccolo, la gente mormora. Mica possiamo stracciare l’onorabilità di Silvia lasciando ad intendere a chicchessia che quella donna, a tempo perso, mi stima...

E’ una rispettabilissssima avvocata, lei. Professionale fino al midollo e soprattutto imparziale con i suoi collaboratori. Ecco, infatti, il messaggio che mi ha scritto quando ha letto il nostro primo lavoro in tandem:“Sto piegata in due dalle risate per la recensione di Superboy... Posso tagliare del tutto la tua, anzi, revocarti l’incarico? Lui è pure più figo! E’ perfetta! La tua non la leggerà nessuno, hi hi hi”.

Sì, ha concluso la mail proprio con il suono onomatopeico della iena ridens. Simpatica donna, come dice mio figlio, vero?

La Staccata e Superboy: due lettori ossessivi compulsivi così come ce ne sono tanti nel mondo. Il fatto che una abbia partorito l’altro, decidendo pure di tenerselo in casa almeno per i 18 canonici anni previsti dalla legge, rende estremamente pratico scambiarsi reciproche opinioni sui libri. Lo facciamo tutte le sere, abbracciati sul lettone, da quando lui era piccolissimo, e non ne siamo ancora sazi. Forse smetterò di leggere storie assieme a mio figlio, un giorno di questi, ma dovrà essere mia nuora a supplicarmi di farlo. E occhio che ho scritto “forse”…

I Supereroi non bevono il brodo è la nostra prima recensione. La scelta del testo non è affatto casuale, è un tributo al nickname del nanerottolo che mi affianca in questa nuova avventura. Lui, nel bene e nel male, i superpoteri ce l’ha sul serio. Io? Diciamo che ci sto lavorando su, pure se sono una dannata assenteista. Ma non sempre per colpa mia… 

 

Condividi post

Repost 0

commenti

maris 06/13/2012 09:14

Ho letto la vostra recensione e mi è piaciuta tanto!!!
che bravo che è Superboy!!!!!

la staccata 06/08/2012 15:08

Ma la fai finita, El_Gae??? Benedetto ragazzo, ma quando riuscirò mai a farti capire che sei un Personaggione, tu?

El_Gae 06/08/2012 14:08

Come si deve??? Non montarti la testa, quelle hanno intervistato perfino me... :D :D :D

la staccata 06/08/2012 13:54

@mammadesign: Silvia e Serena si pentiranno amaramente del loro insano gesto. Ma finché dura, me la godo :-) Ti ringrazio a nome di Superboy. Il vero portento è lui, io gli faccio semplicemente da
cornice.
@El_Gae: se intendi per caro dire "finalmente scrivi in un sito come si deve" allora sì, confermo.

el_gae 06/08/2012 11:35

Wow! Stiamo facendo carriera, eh? ;)

Chi Sono

  • : La Staccata
  • La Staccata
  • : Luana Troncanetti, scrittrice per caso, schiava devota dell'ironia, grafomane incallita e mamma strafelice di Alessandro, aka Superboy. Nel 2009 ho vinto il Premio Massimo Troisi per la scrittura comica e sono ancora qui a disegnare cerchietti in un angolo e a chiedermi: "Ma che s'erano pippati quelli della giuria?"
  • Contatti

Sneakers o tacco 12? Scegli il tuo banner!

Mamma staccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

mamma taccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

Bogo Approved Blog

bogo approved blog   

Archivio

I miei libri

More about Enciclopedia degli scrittori inesistenti More about Le mamme non mettono mai i tacchi More about Aggiungi un porco a favola More about Tris di risate More about Se mi lasci non male More about Hai voluto la carrozzina?