Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 marzo 2009 3 18 /03 /marzo /2009 10:41
gentilezza


Stamattina mi trovavo in automobile. Ferma ad uno stop , dovevo girare a sinistra per immettermi in una stradina a senso unico che percorro sempre dopo aver accompagnato Alessandro a scuola. Rischio praticamente ogni giorno di fare un incidente, perché gli sconsiderati piloti provenienti da destra ( con precedenza assoluta, non si discute) non usano l’accortezza di viaggiare ad una velocità inferiore ai 150 km orari. E che cribbio! Siamo sempre in un centro abitato e, se la mia insegnante di scuola guida non era completamente fulminata, dovrebbe avermi insegnato che in città bisognerebbe circolare al massimo a 50 km all’ora.

Comunque, mi fermo al famigerato stop e inizio a “spizzare” lentamente con muso della macchina con la stessa estenuante lentezza di un giocatore di poker.  Alla mia destra spunta un simpatico vecchietto, a piedi. Gli faccio naturalmente  segno di passare, mi sembra un atto di gentilezza dovuto. Il nonnino mi fa cenno a sua volta di proseguire; io ribadisco a gesti che sarei invece rimasta immobile in attesa che attraversasse la strada. La cerimonia va avanti per un paio di minuti e, a trarci d’impaccio sull’eventuale precedenza a proseguire il cammino, ci pensa uno zelante automobilista proveniente dalla strada principale a tutto gas.

In sostanza il vecchietto si è trovato con il bolide alle spalle e con il muso della mia macchina davanti alle gambe. Una frazione di secondo e, con mossa felina, il nonnino si è spaparanzato a pelle di leone sul cofano della mia macchina riuscendo così ad evitare una visita prematura a San Pietro.

L’ho fatto salire e siamo scesi al bar più vicino a sorseggiare un cognac e a questionare sulla gentilezza, grande assente della società moderna. Il conducente del bolide ha proseguito imperterrito la sua corsa, alla ricerca di qualcun altro da tranciare sotto le ruote. Spero che un provvidenziale palo abbia arrestato la sua folle andatura. Con la massima cordialità, s’intende… ( la mia, non quella del palo)


Condividi post

Repost 0

commenti

caterinaarmenta 03/20/2009 12:32

Bentornata! Finalmente ritrovo i tuoi post esilaranti! Gentile e anche un pochino alcolizzata...un cognac di mattina?
Per il resto vedrai che ci saranno altre opportunità e tu sarai in prima fila baciata dalla fortuna!

bradirunner 03/19/2009 20:45

incredibile vicenda! anche a me è capitata una cosa simile, ho soccorso un ragazzo caduto in bici a causa di un'auto...la conducente ha detto di non averlo visto...ma non si è mica fermata ad aiutarlo!!! brum brum e via come un razzo... incredibile!!!

staccata 03/18/2009 12:43

Diciamo che si tira a campare, fra una sfiga e l'altra...
Grazie della visita!

fiocco72 03/18/2009 11:18

Bentornata, sempre esilarante il tuo modo di scrivere...tutto bene? un abbraccio.

Chi Sono

  • : La Staccata
  • La Staccata
  • : Luana Troncanetti, scrittrice per caso, schiava devota dell'ironia, grafomane incallita e mamma strafelice di Alessandro, aka Superboy. Nel 2009 ho vinto il Premio Massimo Troisi per la scrittura comica e sono ancora qui a disegnare cerchietti in un angolo e a chiedermi: "Ma che s'erano pippati quelli della giuria?"
  • Contatti

Sneakers o tacco 12? Scegli il tuo banner!

Mamma staccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

mamma taccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

Bogo Approved Blog

bogo approved blog   

Archivio

I miei libri

More about Enciclopedia degli scrittori inesistenti More about Le mamme non mettono mai i tacchi More about Aggiungi un porco a favola More about Tris di risate More about Se mi lasci non male More about Hai voluto la carrozzina?