Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
23 giugno 2011 4 23 /06 /giugno /2011 10:47


bimbi e cellulare



Stamattina, al supermarket, Superboy mi ha chiesto se poteva avere anche lui un cellulare, come il suo amico Astrubale (nome di convenienza, hai visto mai la mamma di questo cucciolo, navigando qua e là, approdasse a questo lido).

La madre di Astrubale ha pensato bene di regalargli l’indispensabile orpello per la sua promozione e il piccolo l’ha mostrato orgogliosissimo al mio, con posa da uomo consumato. E già, son doni necessari per premiare un tappo che ha appena terminato la prima elementare…

Senza scompormi, ho posato la confezione di bistecche che avevo in mano, gli ho preso le mani e, fissandolo negli occhi, ho replicato: “Ok, tesoro. Mamma te lo compra. Così potrai avvisarmi quando ritardi da lavoro, se ti si rompe la macchina o appena atterra il tuo aereo. Oppure potrai chiamare il tuo collega in trasferta a New York per aggiornarlo sull’ultimo briefing in ufficio…”

“Oddio, ma’. Tu mi fai schiattare dal ridere! Hai detto delle cose ridicole…”

“Sì, gioia. Sono cose ridicole perché è ridicolo regalare un cellulare a un nano di neanche 7 anni!”

“Ma lo sai che hai proprio ragione? Che ci faccio io con un cellulare?”

Ecco, stavolta mi è andata di lusso. Speriamo che l’ironia funzioni anche più in là, quando a 13 anni mi chiederà di andare in discoteca di notte oppure a 16 quando, sacco in spalla, scapperà di casa per andare a farsi le canne ad Amsterdam.

Per ora, l’ho sfangata…


Condividi post

Repost 0

commenti

staccata 06/24/2011 23:25

@MammaAnatroccola: fortunatissima, oserei dire!

@JasminAladdin: l'ironia una cosa per grandi? Tu dici? Sapessi quanti adulti tragicamente orfani di umorismo conosco!!! Spiriti morti fuori e dentro l'anima, irrecuperabili. Menti magari sagaci, ma che davanti a una battuta di spirito vacillano, esitano, si soffermano sbigottite, si offendono, addirittura, come se essere intelligenti e contestualmente divertenti ( non comici, attenzione! La comicità è un'altra cosa) fosse una specie di affronto al comune senso del pudore.  
Ai bimbi occorrono messaggi chiari e semplici? Quando hanno 2 anni, sicuramente, e stanno per buttarsi sotto una macchina.
Allora sì che bisogna gridare NO! forte, chiaro e anche di corsa. 
Mio figlio ne ha già 7, e se permetti ho la  presunzione di sapere meglio di chiunque altro quali siano i messaggi che gli arrivano e quali no.
I bambini non si catalogano, mai, così come gli atteggiamenti che andrebbero presi nei loro riguardi. 
Io mio percepisce già l'ironia ,quindi gli spiego le cose in modo ironico. Ha realizzato in pochi secondi quanto ridicola fosse 'sta storia del cellulare e si è fatto pure due risate... Ti sembra poco? 
Scommettiamo che il bimbo che vuole l'Ipad prima o poi riparte alla carica perchè la risposta scontata e banale dei genitori non gli basta?   
A mio figlio ho dato molto più di un arido no. Se ci rifletti bene, è proprio così. O forse anche tu se uno di quelli adulti privi del dono dell'ironia? E' un ipotesi, ovvio...

@TaoMamma: ciao, benvenuta! Se l'andazzo è questo, mi sa che al tuo per il suoi 7 anni dovrai regalare la macchina  

anonimo 06/24/2011 13:18

Questa me la segno... Il Topolo per ora di anni ne ha solo 2 ma si sa come son precoci i bambini, di questi tempi ;))
Ciao TaoMamma

JasminAladdin 06/24/2011 11:57

meno male che tuo figlio ha colto l'ironia, perché i bambini non capiscono ne l'ironia ne il sarcasmo, la cosa li disorienta. Sono cose per grandi, ai bambini occorrono messaggi chiari e semplici.

conosco un bambino di 7 anni che voleva l'Ipad, gli hanno detto che lo avrà quando sarà grande... suppongo che per allora avranno inventato nuove tecnologie...

MammaAnatroccola 06/23/2011 16:45

un cellulare a 7 anni??? ma scherziamo....

comunque complimenti per la prontezza nella risposta....e anche fortunata che si sia reso conto da solo dell'inutilità del cellulare per lui....

staccata 06/23/2011 16:06

@rocciajubba: meno male che dispongo di un figlio intelligente, sicuramente più saggio di una madre che regala un cellulare a un nano di 7 anni.

@maeva: grazie cara. Ho raggirato l'ostacolo, è vero. Ma in sostanza ho detto no, fermamente. Sono percorsi mentali un po' astrusi quella della mia famiglia, ma fra simili ci intendiamo a meraviglia  Conosco il mio nano. Se gli avessi detto semplicemente "No. Gioia. Te lo scordi!" il messaggio non sarebbe stato altrettanto efficace. Ridicolizzare il tutto, invece, ha giocato a mio favore. Fino a qualche tempo fa Superboy non capiva una battuta di spirito neanche se gliela spiegavo con uno schema dettagliato. Ora, ringraziando il cielo, inizia ad avere un po' di senso dell'umorismo. Tutto sommato il DNA non è segatura, ringraziando il cielo!

Chi Sono

  • : La Staccata
  • La Staccata
  • : Luana Troncanetti, scrittrice per caso, schiava devota dell'ironia, grafomane incallita e mamma strafelice di Alessandro, aka Superboy. Nel 2009 ho vinto il Premio Massimo Troisi per la scrittura comica e sono ancora qui a disegnare cerchietti in un angolo e a chiedermi: "Ma che s'erano pippati quelli della giuria?"
  • Contatti

Sneakers o tacco 12? Scegli il tuo banner!

Mamma staccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

mamma taccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

Bogo Approved Blog

bogo approved blog   

Archivio

I miei libri

More about Enciclopedia degli scrittori inesistenti More about Le mamme non mettono mai i tacchi More about Aggiungi un porco a favola More about Tris di risate More about Se mi lasci non male More about Hai voluto la carrozzina?