Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 novembre 2008 2 18 /11 /novembre /2008 09:55


angiolettoVi  ricordate l’espressione di Massimo Ceccherini ne “Il cliclone” quando vede arrivare le ballerine spagnole ed esclama: “Dio c’è. Ora C’HO le prove.”?

Bene. Da qualche settimana sfoggio la stessa espressione di commosso stupore sul volto. Non perché io non credessi in Dio, ci mancherebbe altro, ma diciamo che ultimamente ci credo di più. Il 2008 è stato per me un anno da cancellare con la trielina, chi conosce le mie vicende più intime sa di cosa parlo. Ma questi ultimi  mesi di un anno non proprio idilliaco mi stanno inaspettatamente regalando il piacere di un figlio nuovo di zecca.

Chi mi segue da tempo sa che il mio non è stato un bimbo facilissimo da gestire, per chi non mi conosce riassumo brevemente qualche tappa della sua esistenza:

1 giorno di vita=  faceva le flessioni sul fasciatoio

3 mesi di vita=  stava già seduto 

5 mesi di vita = stava già in piedi nel lettino e aveva decapitato le apine della giostrina Chicco

9 mesi e mezzo = correva come un bersagliere.  Ha completamente saltato la fase del gattonamento per erigersi improvvisamente in posizione eretta e sfasciare qualsiasi cosa si frapponesse alla sua marcia implacabile

1 anno = saliva e scendeva le scale. In caduta libera

18 mesi = parlava come un bimbo di due anni

Due anni e mezzo= aveva già elaborato una teoria sul come nascono i bambini

Fino a 2 anni e mezzo= si svegliava 20 volte per notte

Fino a  3 anni e mezzo= si svegliava 10 volte per notte

Fino a 4 anni e mezzo = andava a dormire alle 23,00/23,30

Aggiungete al quadretto il non ubbidire (MAI) il non mangiare (MAI) il costante chiacchierare (ANCHE DURANTE I RARI MOMENTI DI SONNO ) il fare domande spiazzanti (MAMMA! GUARDA CHE PISELLINO DURO… E ADESSO CHI ME LO SGONFIA?) e una velocità di crociera che avrebbe fatto invidia all’ Eurostar.

Mio padre lo chiamava “moto perpetuo”, lo zio “ turbina” io è meglio che non dichiari gli epiteti che gli ho attribuito ( mentalmente, si intende) altrimenti mi tolgono la custodia del bambino. 

Poi, miracolosamente, tutto questo è cessato. E’stato un processo graduale, misurato e inesorabile. Me ne ero già accorta da tempo, ma non pensavo che il mio amabile terrorista si sarebbe trasformato in un bimbo semitranquillo. Come un novello Pinocchio, deve aver incontrato la Fata Turchina che gli ha finalmente regalato una natura umana. Perciò, stracciata la polizza di assicurazione responsabilità civile che abbiamo stipulato al momento della sua nascita, io e il papà ci godiamo ora con circospetta libidine un pupo finalmente gestibile. Circospetti poiché temiamo che il processo sia reversibile, cantiamo sommessamente vittoria paghi del fenomeno che ci sta gradualmente convincendo che Dio esiste davvero. Ora Alessandro dorme quasi tutta la notte, ubbidisce all’80%, mangia (poco) senza bisogno di essere imboccato e, meraviglia delle meraviglie, da qualche settimana la sera si addormenta al massimo entro le 21,30. Sapere mio figlio saporitamente cullato dalle amorevoli braccia di Morfeo dopo aver passato anni a tentare di farlo addormentare anche a padellate è per me una conquista davvero insperata. Vederlo ubbidire la maggior parte delle volte è un balsamo miracoloso per l’anima, non dovere più correre come una forsennata per evitare che venga investito da un tir sarà sicuramente d’intralcio al mio intento di perdere qualche chilo ma chi se ne frega! Meglio grassa che esaurita!

Concludo questo post sperando di aver regalato uno spiraglio di speranza a tutte quelle mamme che hanno bimbi turbolenti: i miracoli esistono. Basta saper aspettare e accadono. Basta farsi di crack per anni per non crollare sfinite ma poi arrivano. I figli possono cambiare, senza un motivo apparente. Le mamme rimangono sempre le stesse, i figli fortunatamente cambiano. E, perdonate se ribadisco nuovamente questo concetto, ciò avvalora la mia tesi secondo la quale non esistono mamme perfette, ma figli gestibili. Se avete figli angelici che ubbidiscono come soldatini e andate in giro a vantarvi della vostra efficienza di educatore posso solo dire che vi piace vincere facile. Se invece combattete ogni giorno per domare figli impossibili allora sappiate che prima o poi la vostra fatica verrà premiata. La mamma perfetta non esiste, e se esiste che peste la colga!


Condividi post

Repost 0

commenti

Jessychan91 11/24/2008 16:04

Ciao Luana, come va?
Spero tutto bene...
A me va così e così, dipende dai giorni. La scuola mi sta uccidendo XD uff... ma quando arriva natale?!
Passa quando puoi ^^
un bacio.

anonimo 11/20/2008 16:07

Ma sono proprio suonata. Dopo che ti ho scritto mi sono accorta che avevo descritto per filo e per segno il metodo di acquisto e che per ora solo tramite BOOPEN si può acquistarlo.
Scusa ma ero proprio stordita.
MAMMAPAOLA
p.s: vedrò comunque di prenderlo. Mi intrippa troppo.

Mondopapy 11/20/2008 15:36

Sono intrecciatissimo!!!!!!!!!!

fourmamma 11/20/2008 14:55

oddio...vorrei scriverti che non ho 4 figlie tutte di età diverse (6-4-3-1anno) che mangiano, vanno a scuola, dormono da sole nelle loro stanze fin da piccole, si addormentano da sole alle 8 tutte le sere....vorrei dirti che il paradiso non esiste e che certo esistono bimbi + o - gestibili...ma la verità è che quando mi guardano e qualche stupido si cimenta in una frase tipo "come sei fortunata!"....io lo guardo a mia volta e non rispondo...perchè caro mio ipotetico e stupido interlocutore qui la fortuna non c'entra un cazzo! qui c'entra solo il "culo" che mi faccio ogni giornoe ogni notte perchè tutti fili sempre come dico io....detto questo complimenti per le tue tanto agognate conquiste e se vuoi vieni a trovarmi.....

anonimo 11/20/2008 14:52

Mamma mia rileggendo il mio commento mi sono accorta che ho scritto in un italiano che sembra giapponese...
ancora ciao
mammapaola
ps. mi rispondi sul mio blog per piacere.

Chi Sono

  • : La Staccata
  • La Staccata
  • : Luana Troncanetti, scrittrice per caso, schiava devota dell'ironia, grafomane incallita e mamma strafelice di Alessandro, aka Superboy. Nel 2009 ho vinto il Premio Massimo Troisi per la scrittura comica e sono ancora qui a disegnare cerchietti in un angolo e a chiedermi: "Ma che s'erano pippati quelli della giuria?"
  • Contatti

Sneakers o tacco 12? Scegli il tuo banner!

Mamma staccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

mamma taccata

Copia/Incolla il codice nel tuo sito:

Bogo Approved Blog

bogo approved blog   

Archivio

I miei libri

More about Enciclopedia degli scrittori inesistenti More about Le mamme non mettono mai i tacchi More about Aggiungi un porco a favola More about Tris di risate More about Se mi lasci non male More about Hai voluto la carrozzina?